FERITE di una lotta

August 12, 2017 17:51 | Varie Sull'essere Genitori

Terra fugge da sotto i miei piedi, sono andato con uno swing da qualche parte nel cielo, il mio cuore si ferma con la paura, e mi grida: "Nonno, ho paura, ho decollare!Oh, nonno "Ma altalena volano frasi più elevati e nonno:" E - ancora una volta, e - due .. Non abbiate paura, la nipote, la vita paura è amato! ".

mi calmo.Con me accanto a mio nonno, e io non è paura.Altalena fatta.Sì, a meno che non!Giocattoli - Per favore, stivali nipoti, orlo - per favore.Nipoti ha molti, spesso pulire gli stivali, il lavoro per riparare le nostre scarpe sono sempre a scarseggiare.E per i cugini nonno - l'esperto principale su biciclette e ciclomotori.

amo nonno, lo chiamano affettuosamente: nonno.Per tutte le feste lo fare regali: un modello del serbatoio, come l'ex serbatoio, barche a vela, le icone.

nonno è ora nel '74.Ma per parlare di età, non gli piace e non vuole invecchiare.La vita vissuta interessante.Anche se la guerra ha minato la sua salute, il nonno allegramente e spesso ripete: "Per noi, Ivanovo, Russi

a Madre continua."Mio nonno ha combattuto negli Urali Corpo Volontari, le sue storie sulla guerra nella memoria di tutti i membri della nostra famiglia.

Tutto ciò che è accaduto che l'estate è ricordato per qualche ragione, molto luminoso.Poi ho visto il mare per la prima volta.Io, che è cresciuto negli Urali, più foresta abituati e il lago.E qui ... Mi ricordo la sensazione di gioia dall'incontro quotidiano con il mare, mi ricordo le onde che versarvi sopra spruzzo dalla testa ai piedi.Anche i piedi ricordano la ghiaia costiera.Ed è successo che l'estate, un evento che non può essere dimenticato.

La nostra famiglia si trova sulla spiaggia.Il nonno si tolse la camicia, troppo, ha deciso di prendere il sole.Non avevo mai visto nudo perché rimase a bocca aperta: tutti indietro - sfregiato.

- Santa, è - Ricordo le parole pronunciate a fatica, qualcosa ha impedito alla gola.

-? Cosa sei, una nipote che -povernulsya a mne.-A, è ... Tracce di una lotta, la nipote.

taccio, mio ​​nonno era in silenzio, poi ha cominciato a dire a malapena sentito.Era necessario per rimuovere il nemico dalla città.Periferia della città è quasi impossibile: l'artiglieria spara, gli aerei hanno bombardato aria.

mi ricordo quanto stupidamente ho chiesto, Egli sorrise tristemente "Come nei film, nonno?": "Come nei film ... non avrei mai vedere questo film.E la paura?Non c'era tempo per avere paura ... »

Su una delle strade della città - un forte colpo nella torretta.Hole.Ciò che giaceva privo di sensi, nonno ricorda.Come emerso dal serbatoio - non ricordo.I nostri soldati lo trascinarono al piano seminterrato.Due giorni occupano i locali di quello che potrebbe averlo aiutato.Sul retro, i medici poi contati, - trentatré ferite da schegge.Ecco dove le cicatrici ...

ricordate, delicatamente toccato la parte posteriore del suo nonno, accarezzò.Ho voglia di piangere.Ci siamo seduti in silenzio.

Elena Trevogin, 6 ° numero di scuola elementare intitolata a 6 P. Bazhov, Sysert della regione di Sverdlovsk

uguale nonno

Mio nonno, Andronico H. Babayan, più di un quarto di secolo, ha servito nell'esercito sovietico.Sono andato a tenente colonnello in pensione, ma ha lavorato fino ai suoi ultimi giorni.

di Santa caratterizzato reale portamento militare.Siamo stati con mio fratello piaceva.Abbiamo visto e sentito la forma che è in qualche modo in un modo speciale, non come i vestiti normali, e con rispetto, amore.Forse era perché ci sembrava che non c'è niente di meglio che diventare come suo nonno, un militare.Credo di aver scelto una scuola militare per il suo esempio.Babbo abbiamo apprezzato, tanto ad esso associati, fermamente impressa nella memoria.

estate quando è vacanza, mio ​​fratello maggiore ha preso il posto di lavoro.Negli ultimi anni, la scuola ha individuato il suo nonno estate sul Karabakh fabbrica di seta.Rabo

che si è rivelata difficile, il fratello è venuto a casa stanco e irritabile.Sembrava che non sarebbe sopravvissuto, andrà oltre alla pianta.

il nonno sera tranquillamente ascoltato a mio fratello.Non mi arrabbio, non tenere una conferenza.Gli disse con calma, anche con delicatezza.E il giorno dopo il fratello è andato al negozio di nuovo.

non credo che abbiamo avuto un particolare bisogno di denaro, che ha guadagnato il fratello.Ma il mio nonno aveva una propria linea, e, come ora capisco, condotto in modo corretto.Non c'è da stupirsi che mi ricordo che l'estate, e le sue conversazioni con mio fratello la sera.

Ricordo anche che abbiamo sempre voluto che suo nonno a condividere le loro gioie e fallimenti.Era un uomo socievole, attraente per la gente che va bene per tutti.Ora mi chiedo come gli mancava affatto perché ha lavorato molto duramente.Quando siamo andati a suo nonno, una volta in qualche modo spostato fino, sensazione, forse, richiede un clima di disciplina.

Ed è quello che mi ricordo ancora con chiarezza.Siamo stati con mio fratello, ancora un ragazzo, mio ​​nonno ha parlato seriamente a come responsabile verso il popolo e per se stesso di essere un comunista.

Più si invecchia, più è probabile che per ricordare il nonno e il giorno in cui i soldati che lo accompagnano nel suo ultimo viaggio, salutarono il cielo.Io ancora non ho abbastanza di esso.Ma quanto bene che suo nonno era.Con il ricordo di lui vivo una volta fiducioso.

Karen Gasparyan, Stepanakert, Nagorno-Karabakh Autonomous Oblast

qui arriviamo

Mi piace venire qui, nell'antico borgo del nord Vavchuga.In un ambiente caldo casa accogliente ho sempre il benvenuto.Quindi - mio padre.Qui - mia nonna.L'arredamento casa nemudrenyh, ampia stufa russa, sospesi immagini.Dalla prima infanzia, mi ricordo questo: gli uomini bello con gli occhi chiari, in Budyonovka.Petro kukin.Mio nonno.Nel corso della sua breve vita, ha vissuto nel villaggio.Qui ha incontrato Elena la Bella - così il nonno chiamato la moglie, mia nonna Helen Osipovna, c'era alzando quattro bambini.E 'andato nella sua ultima battaglia.

nonno era un falegname.Amava il suo lavoro.Ha funzionato a meraviglia.Vero artigiano russo.E ora, in casa come una memoria viva di esso, ci sono un tavolo e sedie, fatta da mani.Un locale scolari ancora seduto al suo partito.

In azienda di Pietro Ivanovich rispettato per l'affidabilità nel lavoro.Ha saputo accendere i cuori e bella canzone.

allegro, generoso sulla gentilezza era suo nonno.L'armonia regnava nella sua famiglia.

E poi - notizie nero, una volta perecherknuvshy vita precedente.Guerra ... Il conto alla rovescia è iniziato con più di quel terribile giorno.Mi sforzo inviato al fronte, e mio nonno.medici Ban categoriali: un cuore malato.Ma quarantadue anni che ancora ha lasciato a combattere i nazisti.soldati inviati triangoli casa, in cui ha chiesto la nonna a prendersi cura di se stessi, i bambini.E nella sua ultima lettera, ha detto: "Ci sono pesanti combattimenti.I tedeschi si stanno ritirando.Credo profondamente nella nostra vittoria.Si prega di tenere i miei strumenti.Attendere per me e non ti preoccupare.Andando in battaglia ... »azionario emesso mia nonna

Bitter del soldato sulle spalle.L'intero peso della guerra, del lavoro maschile."Una volta che ci siamo ritrovati!" - Sorpreso che è ora.Ma il principale marito mandato rispettato, nonostante tutte le difficoltà: tutti i bambini sono in disarmo, crescere.

stato a lungo dispersa bambini nonna dal nido.Ognuno porta un ricordo caldo di suo padre, conosce a memoria le sue lettere dalla prima fila.Come sentinella permanente, in piedi al suo posto ponte nonna che collega la generazione di forza senza precedenti - il suo lavoro-indossato, mani callose, non attutito in montagna, mantenere il cuore l'amore di madre.

Irina Kukina, Arkhangelsk

non per la gloria

nostra città giovane, e pochi sono testimoni di eventi terribili che ha segnato l'attualmente quasi cinquanta anni fa, quindi so sulla guerra solo dai libri e film.Ma solo un mese del mio viaggio nel campo di lavoro e di riposo nella regione di Krasnodar, ho capito la guerra

in modo diverso.Era troppo grande un carico per la mia mente, tutto solo non va bene nella mia testa.Ho visto personalmente le tracce della guerra.Li ho toccato.

spesso ricordano i momenti terribili quando si ha realmente sentito che c'è una reale distinzione tra la morte e la vita, tra guerra e pace.

per riga uva, dove ho lavorato, è stato il trattore, allentare il terreno in profondità.Che piacere è stato quello di camminare sulla terra nera arato, sembra di essere freddo e allo stesso tempo molto caldo, fumble grassi grumi neri.Ma un solco di un grosso pezzo di ferro Bared.arrugginito pezzo portando una forza distruttiva.Sono rimasto scioccato ... ho raccolto in giro i miei amici.Tutti guardarono proiettile curiosi e gli occhi senza paura.Ho pensato, una indiscrezione, un momento - e forse ... e presentato: il mondo intero - il cielo, l'erba, il sole, amici, suoni familiari - scomparso ... Spaventoso!

E poi c'era una passeggiata attraverso le montagne al mare.Ho avuto la fortuna di andare in un vero e proprio percorso di guerriglia.

... La strada sale, sempre più difficile da raggiungere a piedi, fatica a respirare.Come vergogno ad ammetterlo, fermare nessun diritto, perché questo percorso, una volta camminato formazione partigiana "per la patria!" Ed ogni partigiana non era così facile come ho adesso, zaino, aveva una pistola e compagni feriti sulle manie addirittura esorbitante stanco di costante transizione e la guerra.

prima sosta presso l'obelisco, costruito in onore della vittoria a dieci anni fa, sul sito dei combattimenti 81 ° Bandiera rossa Brigata Marines e un parcheggio gruppo di guerriglia "per la patria!".Erba alta, gli uccelli cantano.Chi avrebbe mai pensato che ci sia tuonò una guerra, il cielo era coperto di nuvole nere di esplosioni!E forse, chissà, qualche combattente come questo, mentre giacevo in un minuto di silenzio a questa altitudine, tra l'erba profumata.Sega non è nero, e lo stesso cielo.E non credo che sulla guerra, e se non lo era, e, come me, che la vita è bella e come vivere bene nella nostra terra.Lui, come me, ama vivere ...

In questi momenti, c'è una guerra non solo come il passato.Come se egli è in contatto diretto con esso, e ponetevi la domanda principale: "E hai potuto, come quei ragazzi e ragazze degli anni Quaranta

, a sacrificare il più costoso - la vita - per la vita degli altri" E 'impossibile rispondere a questa domanda per tutti di sentire: "Impossibile!"Perché può sembrare presuntuoso, anche se del tutto sicuro di sé.La risposta può essere data solo a se stesso, e solo in quegli ultimi secondi, quando è veramente necessario.E poi c'è stato un tempo: ogni risposta a questa domanda una volta per tutte.Milioni di persone hanno risparmiato la vita, la morte disprezzati, era considerato un dovere sacro per eseguire patria sopra ogni altra cosa.È andato fino alla morte "non è per la gloria, per il bene della vita sulla terra."

non può fare a ricordare le linee da una poesia di Sergei Smirnov:

Viviamo su un pianeta è bella, lei è orgogliosa della nostra novyu.Lei non ha bisogno di esplosione globale, ed è necessaria la sinfonia della vita.

Smolyakova Margarita, 10 ° classe della scuola № 174 regione Leninsk Qyzylorda

MEMORIA bussare nel mio cuore

Sono quelli che hanno dato la vita per la nostra fortuna di vivere nella memoria eterna dell'uomo.Essi vivono nel loro cortile di casa, che può, e non hanno il tempo di finire.Vivere nella memoria di coloro che sono in attesa di loro e non aspettare ...

memoria ... parola rigorosa e bella.Per me, la parola è associata con i ricordi del nonno.Gruppo spesso dei soldati triangoli, stretto rastremata nastro nero, a goccia una lacrima a mia madre - sua figlia.I pochi sopravvissuti fotografie del nonno - un volto sornione, bonario e ancora di poppa ...

mi piace la sera, quando tutta la famiglia per leggere ad alta voce le sue lettere.Mi ricordo il cuore della sua ultima lettera, in cui parla del tempo, storie divertenti, lui ei suoi compagni in casa davanti ...

accadde E poi c'era i funerali ... memoria

di mio nonno, non solo in queste carte ingiallitenei racconti di mia madre - è nelle migliaia di tombe di soldati senza nome ', è nel fuoco eterna alla tomba del milite Ignoto ...

Questa memoria bussa al cuore!Ti dirò di suo nonno ai futuri figli ei figli dei figli.Loro, come noi, hanno bisogno di ricordare chi devono la loro vita e la felicità.Dobbiamo vivere e combattere in modo tale da essere degno di eterna memoria sacra.

A.Dmitriev, Tula

Alzati nelle file dei difensori sono passati

Molti anni dopo la vittoria per la quale la mia famiglia ha pagato un prezzo elevato.Cinque fratelli sono stati uccisi Baba Sonia, le sue due figlie sono morti, uccisi dal primo marito della donna Tanya ei suoi due fratelli, è stato ferito tre volte lo zio Peter, sono sopravvissuti l'inferno del campo di concentramento Volodja nonno lavorava per il fronte, senza risparmio, entrambe le nonne.Non voglio per rendere il tutto accada di nuovo.Non voglio che la gente a morire di nuovo.

cresciuto nipoti di coloro che sono passati attraverso le prove della guerra.Tre dei miei cugini avevano già prestato servizio nell'esercito sovietico: Brandelli servita in Mongolia, Sasha eseguito il loro dovere internazionale in Afghanistan, Michael servita a Mosca.

In breve tempo, e le file dei difensori della Patria, e mi alzo.Anch'io un giorno sarà una famiglia.E io non voglio che i miei bambini sono morti in un incendio di fuoco, o di un proiettile o una bomba.Io, insieme con tutte le persone, con tutta la sua famiglia ha detto: "Proteggeremo il mondo»

Vladimir Ivannikov, 9 Abramov classe di liceo regione Talovsky Voronezh